Offerte Last Minute Bed and Breakfast Firenze • Sognando Firenze Bed and Breakfast

Select language:          
Home Informazioni dove siamo Video tour Foto gallery dicono di noi prenota online contatti links
TRIPADVISOR

Informazioni Utili


Perchè scegliere il bed and breakfast Sognando Firenze?


Le nostre 10 regole d’oro per viaggiatori e sentirsi a casa

L’ospite è sovrano
Ospitalità e cortesia sono le caratteristiche principali dei gestori dei B&B che scelgono di aprire le nostre dimore ai visitatori di tutto il mondo.

La Dolce Vita
Trascorrere un soggiorno scegliendo la nostra formula del B&B, è il modo più interessante e originale per scoprire Firenze. Vivere un’esperienza a tutto tondo, immersi nel life style Fiorentine.

Il vantaggio del risparmio
I prezzi contenuti del nostro B&B incoraggiano i visitatori a prolungare e raddoppiare i propri itinerari di viaggio a Firenze.

Dormire tra due guanciali
Il comfort delle camere e l’accessibilità dell’intera struttura caratterizzano il sentimento di accoglienza che appartiene al B&B Sognando Firenze.

Una guida al tuo servizio
Le informazioni sul territorio sono a disposizione degli ospiti dei B&B che vogliono conoscere la storia e i dintorni di Firenze.

Un amico da incontrare
Numerose le possibilità di nuove conoscenze e aggregazione che si possono verificare all’interno di un ambiente familiare e amichevole Presso il b&b Sognando Firenze.

A misura d’uomo
Un’atmosfera di familiarità è quella che si respira nel B&B, dove i visitatori possono sentirsi a proprio agio, come se fossero nella loro casa.

Architetture d’interni
Originalità e armonia degli ambienti caratterizzano i locali del B&B, sempre più spesso inseriti in contesti che rappresentano la tipicità del territorio di Firenze.

Di lui ti puoi fidare
Serietà, correttezza e competenza dei gestori di Sognando Firenze, che si impegnano a garantire soggiorni piacevoli e confortevoli.

Aggiungi un posto a tavola
Una colazione familiare preparata con amore, scegliendo il meglio del tipico italiano e delle produzioni di territorio. I sapori di un tempo per un caffellatte da non dimenticare

Per molti turisti orientarsi nella scelta del miglior zona di firenze nel quale trascorrere le proprie vacanze fiorentine non è facile. In questi ultimi anni il i b&b di Firenze sono i più gettonati è certamente quelli vicini al centro . Ma per quale ragione molti turisti amano Firenze e la zona del Lungarno? Uno dei motivi principali è certamente l’ enorme offerta proposta dei b&b a Firenze , piccole strutture ricettive per lo più a gestione familiare che offrono prezzi molto convenienti per camere di tutte le tipologie, sia con bagno privato che con bagno condiviso (con il quale è possibile ovviamente risparmiare ancora di più).
Ma il bed and breakfast Sognando Firenze non è solamente un’ offerta di soggiorno a basso costo, ma un b&b con servizi paragonabili in tutto e per tutto agli hotel di Firenze.
La seconda ragione che porta migliaia di turisti a scegliere il b&b Sognando Firenze, è certamente la vicinanza con la Stazione centrale e il resto del centro storico della Città. Da questo angolo del centro è possibile raggiungere con una bella passeggiata tutti i principali monumenti della Città Romantica, i luoghi di interesse che hanno reso celebre questa città senza tempo: la Piazza Signoria, Piazza Santa Croce. Tutto il centro più suggestivo di Firenze a pochi passi del Bed and Breakfast Sognando Firenze. Inoltre la Stazione è collocata in una posizione davvero strategica. Qui infatti c’ è la fermata di interscambio tra le due linee del Bus, la linea D, che si intersecano permettendo ai turisti di raggiungere tutto il centro storico il B&B. Per chi arriva a Firenze in treno inoltre, soggiornare in hotel, b&b o pensione, a pochi passi dal centro è straordinariamente comodo. Si può così evitare di trasportare i bagagli per lunghi tragitti e arrivare direttamente al b&b Sognando Firenze la struttura da voi scelta, in pochi comodi minuti.



Ponte Vecchio a Firenze vicino al nostro b&b.


Il Ponte più bello di Firenze,nelle vicinanze del nostro b&b, e uno dei più fotografati del mondo, non è sempre stato un luogo chic. Anche se oggi sono le botteghe degli orafi ad attrarre carovane di turisti, fino al 1565 erano le botteghe dei verdurai e dei macellai a dominare il ponte. Quando venne costruito il Corridoio Vasariano che sovrasta Ponte Vecchio, i beccai e i verdurai vennero fatti sloggiare a favore di orafi ed artigiani, ritenuti mestieri più adatti alla bellezza del luogo. Da allora l’oro è diventato protagonista di Ponte Vecchio, come ci ricorda la statua di Benvenuto Cellini, il più grande orafo fiorentino. Nel 1565 Giorgio Vasari costruì per Cosimo I De’ Medici il Corridoio Vasariano per unire Palazzo Vecchio, con Palazzo Pitti (allora dimora privata dei Medici). Il corridoio, lungo circa un chilometro, parte da Palazzo Vecchio, passando dalla Galleria degli Uffizi, quindi sopra le botteghe di Ponte Vecchio per poi proseguire fino a Palazzo Pitti. Pare che Hitler abbia dato ordine di risparmiare Ponte Vecchio durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. A volte la bellezza illumina anche i tiranni.


Dal nostro b&b potete raggiungere Duomo, Campanile di Giotto, Battistero e cupola di Brunelleschi a Firenze


La Cupola del Brunelleschi domina Firenze ed ancora oggi non c’è in tutta la città nessuna costruzione più alta. Il Campanile fu progettato da Giotto anche se non lo vide finito. Il Battistero è uno degli edifici più antichi di Firenze e sta lì dal IV secolo; con le sue magnifiche porte è una vera Bibbia per immagini. Il Duomo con la sua facciata in marmo bianco e verde rapisce lo sguardo. Non c’è in nessun altra parte del mondo un complesso di costruzioni così straordinarie. Siamo nel cuore di Firenze, di fronte a Santa Maria del Fiore, che tutti chiamano Duomo. Una cattedrale di 153 metri di lunghezza, costruita in quasi 170 anni per fare invidia alle chiese delle rivali Pisa e Siena. Alla realizzazione di questo complesso parteciparono i più importanti artisti fiorentini: da Giotto a Brunelleschi, da Vasari a Talenti, da Arnolfo di Cambio a Lorenzo Ghiberti. Ogni visita di Firenze inizia da qui: con le teste verso l’alto e lo sguardo stupefatto, a chiedersi come hanno fatto gli uomini a creare una tale meraviglia.


Gli Uffizi di Firenze


Entra un Caravaggio, esce un Raffaello. Un Tiziano parte per una mostra all’estero ma intanto tornano gli angeli (famosi) di Rosso Fiorentino. Sono questi gli Uffizi, una specie di supermercato dell’arte, scrigno di capolavori di ogni secolo e meta sognata dagli amanti dell’arte di tutto il mondo. Infatti è strano vedere la lunga fila di stranieri che aspettano pazientemente il proprio turno per entrare, mentre molti italiani pur avendone la possibilità non sono mai stati agli Uffizi. Di cose da vedere ce ne sono: se pensate al primo quadro che vi viene in testa, probabilmente si trova qui. Il viaggio inizia con la sala del Trecento, e le tre pale di Cimabue, Duccio di Buoninsegna e Giotto, che raffigurano tutte la “Madonna in trono col Bambino”. Poi è un crescendo di bellezza: vi aspettano Botticelli, Leonardo, Signorelli, Perugino, Durer, Caravaggio e poi e poi e poi… Programmate un giorno intero per la visita, mettete un paio di scarpe comode, e poi godetevi lo spettacolo.


Palazzo Vecchio a Firenze


La prima cosa che colpisce di Palazzo Vecchio è l’impossibilità di fotografarlo per intero. Anche se andate verso la parte più lontana di Piazza della Signoria, all’incrocio con Via dei Calzaiuoli, non riuscirete a prenderlo tutto. E’ troppo grande e troppo alto per farlo entrare in una sola foto. Il fatto è che non si può fare a meno di fotografarlo, visto che è considerato il miglior esempio di architettura civile trecentesca del mondo. Quello che gli impedisce di rientrare tutto in uno scatto è la “Torre di Arnolfo”, alta 94 metri e costruita verso il 1310, che porta sulla vetta la grande bandiera con il giglio fiorentino. All’ingresso di Palazzo Vecchio fa bella mostra (e sostegno ai piccioni) la copia del David di Michelangelo. E’ Piazza della Signoria ad ospitare questo bellissimo palazzo, un luogo che per molto tempo è stato considerato “maledetto”, perché terreno di scontro tra Guelfi e Ghibellini. Cancellate le orme di un passato sanguinolento, Piazza della Signoria è adesso il centro della vita sociale, civile e politica di tutti i cittadini di Firenze.

La Basilica di Santa Croce a Firenze


La tomba di Michelangelo, “protetto” da tre sculture che rappresentano Pittura, Scultura e Architettura, si contende la prima parte della Basilica di Santa Croce con la tomba di Galileo Galilei, posta proprio di fronte. Subito dopo Michelangelo c’è il cenotafio di Dante ma non le sue spoglie, lasciate a Ravenna dove morì in esilio. Seguono Vittorio Alfieri, Antonio Canova, Niccolò Machiavelli, Gioacchino Rossini e Ugo Foscolo, che in vita definì Santa Croce come luogo che conservava le “Urne dei Forti” (le tombe dei grandi d’Italia). Ma Santa Croce non è solo una “raccolta” di spoglie degli italiani che hanno fatto la storia. In fondo alla basilica ci sono le cappelle affrescate da Giotto con le Storie della Vita di San Francesco. Nella Cappella dei Pazzi, dove Giuliano de Medici venne ucciso e Lorenzo il Magnifico ferito durante la famosa congiura, è conservato il Crocifisso di Cimabue.


Uscire la sera a Firenze

Di giorno Firenze fa la secchiona, con le bellissime opere d’arte e i suoi maestosi monumenti tutti da scoprire, ma di notte abbandona gli abiti da collegiale per sfrenarsi nei pub e nelle discoteche del centro. I discopub e i caffè spuntano quasi come funghi di notte, lungo strade che invece di mattina sono praticamente deserte. Prima che scenda la sera potrete concedervi un aperitivo nella zona dei Lungarni e durante il fine settimana bere un buon bicchiere di Chianti nei numerosi wine bar sparsi in tutta Firenze sarà un vero piacere. Chi ama la buona tavola potrà trascorrere la serata nelle caratteristiche trattorie del centro, tra bistecche dalle dimensioni incredibili e primi piatti succulenti. Per momenti più tranquilli e rilassanti non mancano cinema multisala e teatri aperti tutto l’anno.

Cosa mangiare a Firenze
Famosa per la sua bistecca, la cucina tipica di Firenze ha anche molto di più di offrire: piatti semplici e genuini nati dalla fantasia della gente comune che trasformava ingredienti poveri ed essenziali, come il pane, l’olio e le verdure, in piatti straordinari. Ricordate le parole della canzone di Rita Pavone: “ti va la pappa pappa, col pomo pomo pomo pomodoro”? Ebbene a Firenze la pappa al pomodoro è un piatto da non perdere preparato con un buonissimo soffritto di aglio, peperoncino, olio e polpa di pomodoro. La bistecca alla fiorentina resta comunque la regina della tavola, e i cittadini di Firenze ci tengono a precisare che non può essere meno di 1 Kg e che deve essere al sangue! Ovviamente, la bistecca si porta dietro il vino rosso, e su questo la Toscana ha da dire la sua: Chianti, Brunello e Montepulciano la fanno da padrone. Il consiglio per dove mangiare a Firenze, ci impone di spingervi lontano dalle trappole per turisti, concentrate nel centro storico. Basta allontanarsi un po’ per trovare trattorie e ristoranti dove si fa della buona cucina fiorentina, senza dover far piangere la carta di credito.
VIDEO TOUR
Nuovo!
Guarda il video di Sognando Firenze Bed & Breakfast

OFFERTE SPECIALI

Perchè scegliere il bed and breakfast Sognando Firenze?


Le nostre 10 regole d’oro per viaggiatori e sentirsi a casa

L’ospite è sovrano
Ospitalità e cortesia sono le caratteristiche principali dei gestori dei B&B che scelgono di aprire le nostre dimore ai visitatori di tutto il mondo.

La Dolce Vita
Trascorrere un soggiorno scegliendo la nostra formula del B&B, è il modo più interessante e originale per scoprire Firenze. Vivere un’esperienza a tutto tondo, immersi nel life style Fiorentine.

Il vantaggio del risparmio
I prezzi contenuti del nostro B&B incoraggiano i visitatori a prolungare e raddoppiare i propri itinerari di viaggio a Firenze.

Dormire tra due guanciali
Il comfort delle camere e l’accessibilità dell’intera struttura caratterizzano il sentimento di accoglienza che appartiene al B&B Sognando Firenze.

Una guida al tuo servizio
Le informazioni sul territorio sono a disposizione degli ospiti dei B&B che vogliono conoscere la storia e i dintorni di Firenze.

Un amico da incontrare
Numerose le possibilità di nuove conoscenze e aggregazione che si possono verificare all’interno di un ambiente familiare e amichevole Presso il b&b Sognando Firenze.

A misura d’uomo
Un’atmosfera di familiarità è quella che si respira nel B&B, dove i visitatori possono sentirsi a proprio agio, come se fossero nella loro casa.

Architetture d’interni
Originalità e armonia degli ambienti caratterizzano i locali del B&B, sempre più spesso inseriti in contesti che rappresentano la tipicità del territorio di Firenze.

Di lui ti puoi fidare
Serietà, correttezza e competenza dei gestori di Sognando Firenze, che si impegnano a garantire soggiorni piacevoli e confortevoli.

Aggiungi un posto a tavola
Una colazione familiare preparata con amore, scegliendo il meglio del tipico italiano e delle produzioni di territorio. I sapori di un tempo per un caffellatte da non dimenticare

Per molti turisti orientarsi nella scelta del miglior zona di firenze nel quale trascorrere le proprie vacanze fiorentine non è facile. In questi ultimi anni il i b&b di Firenze sono i più gettonati è certamente quelli vicini al centro . Ma per quale ragione molti turisti amano Firenze e la zona del Lungarno? Uno dei motivi principali è certamente l’ enorme offerta proposta dei b&b a Firenze , piccole strutture ricettive per lo più a gestione familiare che offrono prezzi molto convenienti per camere di tutte le tipologie, sia con bagno privato che con bagno condiviso (con il quale è possibile ovviamente risparmiare ancora di più).
Ma il bed and breakfast Sognando Firenze non è solamente un’ offerta di soggiorno a basso costo, ma un b&b con servizi paragonabili in tutto e per tutto agli hotel di Firenze.
La seconda ragione che porta migliaia di turisti a scegliere il b&b Sognando Firenze, è certamente la vicinanza con la Stazione centrale e il resto del centro storico della Città. Da questo angolo del centro è possibile raggiungere con una bella passeggiata tutti i principali monumenti della Città Romantica, i luoghi di interesse che hanno reso celebre questa città senza tempo: la Piazza Signoria, Piazza Santa Croce. Tutto il centro più suggestivo di Firenze a pochi passi del Bed and Breakfast Sognando Firenze. Inoltre la Stazione è collocata in una posizione davvero strategica. Qui infatti c’ è la fermata di interscambio tra le due linee del Bus, la linea D, che si intersecano permettendo ai turisti di raggiungere tutto il centro storico il B&B. Per chi arriva a Firenze in treno inoltre, soggiornare in hotel, b&b o pensione, a pochi passi dal centro è straordinariamente comodo. Si può così evitare di trasportare i bagagli per lunghi tragitti e arrivare direttamente al b&b Sognando Firenze la struttura da voi scelta, in pochi comodi minuti.



Ponte Vecchio a Firenze vicino al nostro b&b.


Il Ponte più bello di Firenze,nelle vicinanze del nostro b&b, e uno dei più fotografati del mondo, non è sempre stato un luogo chic. Anche se oggi sono le botteghe degli orafi ad attrarre carovane di turisti, fino al 1565 erano le botteghe dei verdurai e dei macellai a dominare il ponte. Quando venne costruito il Corridoio Vasariano che sovrasta Ponte Vecchio, i beccai e i verdurai vennero fatti sloggiare a favore di orafi ed artigiani, ritenuti mestieri più adatti alla bellezza del luogo. Da allora l’oro è diventato protagonista di Ponte Vecchio, come ci ricorda la statua di Benvenuto Cellini, il più grande orafo fiorentino. Nel 1565 Giorgio Vasari costruì per Cosimo I De’ Medici il Corridoio Vasariano per unire Palazzo Vecchio, con Palazzo Pitti (allora dimora privata dei Medici). Il corridoio, lungo circa un chilometro, parte da Palazzo Vecchio, passando dalla Galleria degli Uffizi, quindi sopra le botteghe di Ponte Vecchio per poi proseguire fino a Palazzo Pitti. Pare che Hitler abbia dato ordine di risparmiare Ponte Vecchio durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. A volte la bellezza illumina anche i tiranni.


Dal nostro b&b potete raggiungere Duomo, Campanile di Giotto, Battistero e cupola di Brunelleschi a Firenze


La Cupola del Brunelleschi domina Firenze ed ancora oggi non c’è in tutta la città nessuna costruzione più alta. Il Campanile fu progettato da Giotto anche se non lo vide finito. Il Battistero è uno degli edifici più antichi di Firenze e sta lì dal IV secolo; con le sue magnifiche porte è una vera Bibbia per immagini. Il Duomo con la sua facciata in marmo bianco e verde rapisce lo sguardo. Non c’è in nessun altra parte del mondo un complesso di costruzioni così straordinarie. Siamo nel cuore di Firenze, di fronte a Santa Maria del Fiore, che tutti chiamano Duomo. Una cattedrale di 153 metri di lunghezza, costruita in quasi 170 anni per fare invidia alle chiese delle rivali Pisa e Siena. Alla realizzazione di questo complesso parteciparono i più importanti artisti fiorentini: da Giotto a Brunelleschi, da Vasari a Talenti, da Arnolfo di Cambio a Lorenzo Ghiberti. Ogni visita di Firenze inizia da qui: con le teste verso l’alto e lo sguardo stupefatto, a chiedersi come hanno fatto gli uomini a creare una tale meraviglia.


Gli Uffizi di Firenze


Entra un Caravaggio, esce un Raffaello. Un Tiziano parte per una mostra all’estero ma intanto tornano gli angeli (famosi) di Rosso Fiorentino. Sono questi gli Uffizi, una specie di supermercato dell’arte, scrigno di capolavori di ogni secolo e meta sognata dagli amanti dell’arte di tutto il mondo. Infatti è strano vedere la lunga fila di stranieri che aspettano pazientemente il proprio turno per entrare, mentre molti italiani pur avendone la possibilità non sono mai stati agli Uffizi. Di cose da vedere ce ne sono: se pensate al primo quadro che vi viene in testa, probabilmente si trova qui. Il viaggio inizia con la sala del Trecento, e le tre pale di Cimabue, Duccio di Buoninsegna e Giotto, che raffigurano tutte la “Madonna in trono col Bambino”. Poi è un crescendo di bellezza: vi aspettano Botticelli, Leonardo, Signorelli, Perugino, Durer, Caravaggio e poi e poi e poi… Programmate un giorno intero per la visita, mettete un paio di scarpe comode, e poi godetevi lo spettacolo.


Palazzo Vecchio a Firenze


La prima cosa che colpisce di Palazzo Vecchio è l’impossibilità di fotografarlo per intero. Anche se andate verso la parte più lontana di Piazza della Signoria, all’incrocio con Via dei Calzaiuoli, non riuscirete a prenderlo tutto. E’ troppo grande e troppo alto per farlo entrare in una sola foto. Il fatto è che non si può fare a meno di fotografarlo, visto che è considerato il miglior esempio di architettura civile trecentesca del mondo. Quello che gli impedisce di rientrare tutto in uno scatto è la “Torre di Arnolfo”, alta 94 metri e costruita verso il 1310, che porta sulla vetta la grande bandiera con il giglio fiorentino. All’ingresso di Palazzo Vecchio fa bella mostra (e sostegno ai piccioni) la copia del David di Michelangelo. E’ Piazza della Signoria ad ospitare questo bellissimo palazzo, un luogo che per molto tempo è stato considerato “maledetto”, perché terreno di scontro tra Guelfi e Ghibellini. Cancellate le orme di un passato sanguinolento, Piazza della Signoria è adesso il centro della vita sociale, civile e politica di tutti i cittadini di Firenze.

La Basilica di Santa Croce a Firenze


La tomba di Michelangelo, “protetto” da tre sculture che rappresentano Pittura, Scultura e Architettura, si contende la prima parte della Basilica di Santa Croce con la tomba di Galileo Galilei, posta proprio di fronte. Subito dopo Michelangelo c’è il cenotafio di Dante ma non le sue spoglie, lasciate a Ravenna dove morì in esilio. Seguono Vittorio Alfieri, Antonio Canova, Niccolò Machiavelli, Gioacchino Rossini e Ugo Foscolo, che in vita definì Santa Croce come luogo che conservava le “Urne dei Forti” (le tombe dei grandi d’Italia). Ma Santa Croce non è solo una “raccolta” di spoglie degli italiani che hanno fatto la storia. In fondo alla basilica ci sono le cappelle affrescate da Giotto con le Storie della Vita di San Francesco. Nella Cappella dei Pazzi, dove Giuliano de Medici venne ucciso e Lorenzo il Magnifico ferito durante la famosa congiura, è conservato il Crocifisso di Cimabue.


Uscire la sera a Firenze

Di giorno Firenze fa la secchiona, con le bellissime opere d’arte e i suoi maestosi monumenti tutti da scoprire, ma di notte abbandona gli abiti da collegiale per sfrenarsi nei pub e nelle discoteche del centro. I discopub e i caffè spuntano quasi come funghi di notte, lungo strade che invece di mattina sono praticamente deserte. Prima che scenda la sera potrete concedervi un aperitivo nella zona dei Lungarni e durante il fine settimana bere un buon bicchiere di Chianti nei numerosi wine bar sparsi in tutta Firenze sarà un vero piacere. Chi ama la buona tavola potrà trascorrere la serata nelle caratteristiche trattorie del centro, tra bistecche dalle dimensioni incredibili e primi piatti succulenti. Per momenti più tranquilli e rilassanti non mancano cinema multisala e teatri aperti tutto l’anno.

Cosa mangiare a Firenze
Famosa per la sua bistecca, la cucina tipica di Firenze ha anche molto di più di offrire: piatti semplici e genuini nati dalla fantasia della gente comune che trasformava ingredienti poveri ed essenziali, come il pane, l’olio e le verdure, in piatti straordinari. Ricordate le parole della canzone di Rita Pavone: “ti va la pappa pappa, col pomo pomo pomo pomodoro”? Ebbene a Firenze la pappa al pomodoro è un piatto da non perdere preparato con un buonissimo soffritto di aglio, peperoncino, olio e polpa di pomodoro. La bistecca alla fiorentina resta comunque la regina della tavola, e i cittadini di Firenze ci tengono a precisare che non può essere meno di 1 Kg e che deve essere al sangue! Ovviamente, la bistecca si porta dietro il vino rosso, e su questo la Toscana ha da dire la sua: Chianti, Brunello e Montepulciano la fanno da padrone. Il consiglio per dove mangiare a Firenze, ci impone di spingervi lontano dalle trappole per turisti, concentrate nel centro storico. Basta allontanarsi un po’ per trovare trattorie e ristoranti dove si fa della buona cucina fiorentina, senza dover far piangere la carta di credito.

PRENOTA ON LINE

Richiedi la disponibilità e approfitta
dei last minute e le offerte speciali
e prenota ora la tua camera a Firenze

Garantiamo i prezzi più bassi di Internet!

PRENOTA ORA!

TUTTO SU FIRENZE
Scopri tutte le informazioni sulla città e sul
Bed & Breakfast Sognando Firenze.
Leggi tutto
Sognando Firenze Bed & Breakfast
Via Giampaolo Orsini 115 - 50126 Florence, Italy
Telephone: +39 055 683278  - Fax: +39 055 6530692 - Mobile +39 331 823 3390
E-Mail: info@sognandofirenze.it
Copyright © 2014 Sognando Firenze B&B - P.I. 05900620484
designed & developed by e-signs.net